Catania: uccide la moglie e poi tenta il suicidio

CronacaCatania: uccide la moglie e poi tenta il suicidio

Data:

uxoricidio a catania

CATANIA – Una donna di 36 anni, Giovanna Frosina, è stata strangolata dal marito nella loro abitazione di via Barbagallo Pittà. L’uomo, Salvatore Russo, insegnante 59enne, che aveva tentato il suicidio ingerendo farmaci, è stato prima ricoverato in ospedale e poi arrestato.
Secondo la Squadra mobile della Questura si tratta di uxoricidio con successivo tentativo di suicidio legato a uno stato di depressione acuta.

Il corpo della donna, ritrovato in cucina dai soccorritori del 118, presentava evidenti ecchimosi al collo, segno, secondo gli investigatori, che la vittima è stata strangolata a mani nude. Il marito, che a quanto pare soffre di una grave forma di depressione e pensava di essere malato terminale, è stato soccorso e ricoverato d’urgenza all’ospedale Vittorio Emanuele, ma non sarebbe in pericolo di vita.
Nell’abitazione, al momento della tragedia, non c’erano i due figli minorenni, di 7 e 4 anni, anni della coppia che erano dai nonni materni.

L’uomo, secondo la ricostruzione della polizia, ha strangolato la moglie al culmine di una lite, e poi avrebbe tentato di togliersi la vita ingerendo una dose massiccia di antidepressivi e aspettando la morte steso sul letto della camera.
Sull’episodio la Procura di Catania ha aperto un’inchiesta.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Zelensky, disponibile a un accordo: una pace senza la Crimea

Zelensky si apre a prospettive di accordo purché la...

Roma, due sorelle anziane muoiono sole in casa

Roma. Trovate morte in casa, le due sorelle di...

Torino, tremenda esplosione: crolla una palazzina

Nella periferia Torino, in strada Bramafame, un'esplosione ha tirato...

Estrazioni del SuperEnalotto, Lotto del 12 agosto 2021

Estrazione Lotto e SuperEnalotto di oggi, giovedì 12 agosto...