Yara Gambirasio: fermato il suo assassino, lo annuncia Alfano

caso-Yara-GambirasioIl caso di Yara Gambirasio, la ragazza di Brembate di Sopra uccisa a soli 13 anni, potrebbe essere arrivato finalmente ad una conclusione. E’ stato individuato, infatti, il suo probabile assassino e ad annunciare questa importante svolta è stato il Ministro dell’Interno Angelino Alfano che ha dichiarato: “Saranno forniti maggiori dettagli. Ringraziamo tutti, ognuno nel proprio ruolo, per l’impegno massimo, l’alta professionalità e la passione investiti nella difficile ricerca di questo efferato assassino che, finalmente, non è più senza volto“.

 L’assassino di Yara Gambirasio, «secondo quanto rilevato dal profilo genetico in possesso degli inquirenti, è una persona del luogo, dunque della provincia di Bergamo». Il sindaco di Brembate di Sopra, invece, ha dichiarato: «Se è vero siamo felici, era un atto dovuto alla famiglia e a tutta la comunità. Da quando è scomparsa da casa, a Brembate, e da quando è stata trovata uccisa a Chignolo Po (Bergamo), attendevamo questo momento. Ringrazio tutti quelli che hanno messo tante risorse in campo per arrivare a questo risultato».