John Travolta, perdere un figlio: “la cosa più dolorosa al mondo”

La star hollywoodiana John Travolta ritorna a parlare della scomparsa del figlio. Jett aveva 16 anni quando è morto a causa di un incidente domestico mentre si trovava in vacanza alle Bahamas con la famiglia. E’ noto che il figlio dell’attore de “La febbre del sabato sera” soffriva di autismo, un bambino speciale che ha contribuito forse a rendere ancora più saldo il rapporto con il padre che oggi lo ricorda con un messaggio colmo d’amore e di dolore.

John Travolta, anniversario morte del figlio Jet

 

John Travolta non ha mai elaborato del tutto il lutto, e ancora oggi soffre per la sua scomparsa:

E’ doloroso perdere qualcuno che hai guardato crescere ogni giorno. Qualcuno al quale hai insegnato a parlare e camminare. Qualcuno al quale hai mostrato come amare. E’ la cosa peggiore che possa accadere a chiunque. Mio figlio mi ha dato molta gioia. E’ stato il mio tutto. Quei sedici anni in cui sono stato suo padre mi ha insegnato come amare incondizionatamente. Dobbiamo fermarci ed essere grati per i nostri figli e i figli devono fermarsi ed essere grati per i loro genitori. Perché la vita è molto breve. Trascorrete il tempo con i vostri genitori e i genitori trascorrano il tempo con i propri figli. Trattateli bene perché un giorno loro non saranno più lì. Quello che ho veramente imparato è vivere e amare ogni giorno come fosse l’ultimo. Perché un giorno lo sarà. Sfruttate le vostre chances. Dite ogni giorno alle persone care che le amate. Non date nulla per scontato. La vita merita di essere vissuta

Oggi ricorre il settimo anniversario della sua morte e l’attore non può esimersi nel dedicargli un accorato messaggio che riunisce tutta la famiglia nel dolore: la moglie, e gli altri due figli Ella, 15 anni e Benjamin 5 anni.