19.8 C
Napoli
domenica, Ottobre 24, 2021

“Boss in Incognito”, buona la prima: ci fa emozionare con Crik Crok

Francesca Ossani è il primo "Boss in Incognito" della stagione 2020 condotta da Max Giusti.

Le storie pi lette

La Crik Crok, che secondo noi produce snack salati e le patatine fritte più fresche sul mercato italiano, è anche una meravigliosa azienda diretta dalla napoletana Francesca Ossani, che pare sia riuscita a rilevarla, con non poche vicissitudine, e a riportarla al suo splendore con nuove e vincenti strategie.

L’azienda con sede nella provincia di Roma, a Pomezia, è leader internazionale per la produzione di snack salati. I prodotti che fanno capo alla Ica Foods sono infatti esportati in Spagna, Portogallo, Francia, Croazia, Malta, Brasile, Algeria, Emirati Arabi, etc. e consta di 154 dipendenti diretti e 500 agenti sul territorio italiano.

Perché ve ne stiamo parlando? Perché oltre a scoprire un’importante azienda italiana, fondata nel 1949, che miracolosamente ha incrociata la strada di Francesca Ossani che non ha permesso così l’ennesima vendita del marchio all’estero, la Ica Foods è davvero una grande e piacevole realtà.

Oltre a una sana pubblicità, il “Boss in incognito“, è un format che ci fa scoprire nuove realtà italiane, emozionandoci. Ieri le storie raccontante attraverso i dipendenti che lavorano a stretto contatto con il confezionamento del prodotto, ci hanno procurato qualche lacrima. Il Boss in incognito rappresenta una ulteriore possibilità di miglioramento per le aziende e Francesca Ossani lì dove c’era da bacchettare lo ha fatto, ma non ha potuto fare a meno di riconoscere ai propri dipendente i tanti pregi e meriti.

"Boss in Incognito", buona la prima: ci fa emozionare con Crik Crok

Nella storia di questo programma tv questa è la prima volta in cui i dipendenti fanno emergere il loro legame speciale con il marchio, sentendo l’azienda come propria.  Questo non ha potuto fare a meno di inorgoglire ed emozionare l’aD della società e anche i telespettatori, diciamocelo! I suoi dipendenti sono devoti e riconoscenti per quel che fatto per l’azienda, consapevoli che senza di lei tutto quello che rappresentava la Crik Crok e anche il loro posto di lavoro, attualmente non esisterebbero. Inoltre Ossani è molto presente fisicamente nell’azienda infatti, nonostante la “maschera”, temeva che venisse scoperta dai propri collaboratori. Insomma grazie al Boss in incognito per averci regalato un’altra, meravigliosa, storia!

Altre storie

Potrebbe anche interessarti

Lutto per Silvia Toffanin: addio all'amata mamma

Lutto per Silvia Toffanin: addio all’amata mamma

0
Lutto per Silvia Toffanin. È morta oggi la madre, Gemma Parison, della conduttrice di Verissimo. A riportare la notizia è l'Ansa e pare che...
Emma Marrone a Verissimo: la Toffanin pende dalle sue labbra

Emma Marrone a Verissimo: la Toffanin pende dalle sue labbra

0
Emma Marrone ospite a Verissimo, si è lasciata andare in una lunghissima intervista dove è emersa come al solito in tutto il suo splendore....

Ultimi articoli