Cinzia Marino, trovata cadavere in un ex zuccherificioIl caso non ha voluto che il corpo di questa donna venisse trovato per caso dopo anni, come è accaduto ad Elisa Claps, la giovane studentessa italiana ritrovata nel sottotetto di una Chiesa a 17 anni di distanza dalla sua scomparsa. Stavolta il cadavere di Cinzia Marino, 43enne scomparsa da Capua, in provincia di Caserta, lo scorso 22 luglio 2015, è stato ritrovato per caso da due studenti.

Il corpo senza vita della donna è stato rinvenuto all’interno di un ex zuccherificio. Cinzia Marino era una parrucchiera, ed era abbastanza conosciuta nella zona in cui viveva. Il suo cadavere, in realtà, è stato ritrovato a gennaio, ma solo nelle ultime ore si è avuta la conferma che il corpo fosse proprio il suo.

Durante l’autopsia, e l’esame del Dna che ha permesso di fornire l’identità a cadavere, sono state rilevate sul corpo una serie di fratture al bacino e alla testa che lasciano intendere una morte violenta.

La macabra scoperta fu fatta da due giovani studenti. Cinzia Marino si trovava all’interno di una vecchia vasca in cemento, all’interno del quale vi era mezzo metro circa di acqua piovana. Accando al cadavere una borsetta con strumenti da parrucchiera, che fecero, appunto, pensare subito a Cinzia.

Aggiungi un commento!