A Casoria sabato vanno di scena MMA e Kick-boxing k-1

Sbarca a Casoria il Mixed Martial Arts (MMA), sport da combattimento a contatto pieno, il cui regolamento consente l’utilizzo sia di tecniche di percussione (calci, pugni, gomitate e ginocchiate), sia di tecniche di lotta (proiezioni, leve e strangolamenti).  Si tratta di un combattimento che prevede per i due sfidanti la possibilità di confrontarsi sia in piedi, sia distesi.

L’evento denominato ‘The Clash Last Championship’, farà tappa a Casoria, il prossimo 15 dicembre a partire dalle 20.30. Il Palazzetto dello Sport di Casoria ospiterà un gran galà sportivo di caratura internazionale, dedicato agli sport da ring, nella fattispecie, oltre la Mixed Martial Arts, la Kick Boxing k-1. Quest’ultima disciplina si propone di unire Karate, Kempo e Kick-boxing, da cui la lettera K. In questo torneo le regole sono quelle della kick-boxing, ma sono valide anche le ginocchiate senza presa e i pugni saltati e girati. Lo scopo dell’ideatore giapponese di questo sport, Kazuyoshi Ishii, è quello di mettere sullo stesso ring atleti di diverse arti marziali e sport da combattimento, con un regolamento sportivo che permetta loro di confrontarsi.

L’evento di sabato che si terrà nella città di Casoria, alle porte di Napoli, rappresenta un unicum per il meridione italiano, e verrà ripresa da diverse tv locali e non.  I 15 euro del biglietto d’ingresso consentiranno di assistere a incontri spettacolari tra i migliori atleti professionisti. Un aspetto, quest’ultimo, da non sottovalutare, perché significa che gli atleti non indosseranno alcuna protezione, ma solo i guantoni!

Sul ring allestito all’interno del Pala-Casoria avremo nomi di spessore come quello di Amed Said e Armen Petrosyan, il campione da battere e fratello del più celebre Giorgio, da molti considerato il ‘Messi’ del k-1, che sarà presente sabato come ospite illustre. Si tratta di due atleti armeni di nascita, e italiani naturalizzati che vantano diversi titoli conseguiti in questa disciplina. Giorgio, Gevorg alla nascita nella capitale armena 27 anni or sono, ha conseguito il titolo di campione per due anni di fila nel  K-1 World Max (la gara riservata alla categoria dei Pesi Medi).

Guest star della serata sarà Alessio Sakara espressione mondiale del MMA. Alessio, classe 1981 è un atleta italiano, nato a Roma, attualmente sotto contratto con l’organizzazione di arti marziali statunitense UFC (Ultimate Fighting Championship).

‘Questo evento non è solo una manifestazione sportiva di altissimo livello, ma ha uno scopo sociale ben chiaro: non solo sensibilizzare maggiormente uomini e donne nella pratica, ma dare anche una prospettiva futura, un nuovo modo per crearsi un lavoro, una occupazione attraverso la pratica della propria passione; esattamente come questi atleti,che non devono essere visti come dei marziani, ma come persone normali, semplici che con sacrifici e dedizione hanno trovato la professione che gli permetterà di vivere bene, o quanto meno di potersi creare una solida posizione sociale’. Dice Gennaro Cifuni, presidente ‘The Clash last Championship’ che sull’evento di sabato sera conclude “Di meglio non si poteva avere, perché non c’è!”

Tra i promotori della serata l’Opes, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni, il cui riferimento campano Gianluca Esposito si dice entusiasta di esser riusciti a portare a Casoria, l’unica tappa meridionale di un evento di primissimo piano nell’ambito degli sport da combattimento.

Venerdì 14 presso l’hotel Olga Arzano a  via B. Croce ore 18:30, si terrà la conferenza stampa, presenti le telecamere di Tcs.

Per qualsiasi info www.theclashchampionship.it e www.unionfighters.com