“Sta arrivando la fine del mondo” anche per Elio e le Storie Tese

elio-e-le-storie-tese-sta-arrivando-la-fine-del-mondo

E’ in radio dallo scorso 12 dicembre il nuovo singolo del gruppo milanese Elio e le Storie Tese intitolato Sta arrivando la fine del mondo: un riferimento scherzoso ed ironico alla profezia dei Maya, che hanno datato l’apocalisse al 21 dicembre 2012. Una furba e sicuramente vincente strategia messa in atto dal gruppo, il quale dichiara: “se la fine del mondo arriva e allora il pezzo pur parlando di un evento che non si verifica, scala velocemente le classifiche perché fa simpatia e perché tutti tirano un sospiro di sollievo scherzando su ciò che intimamente temevano potesse accadere, ma che in pubblico trattavano come una stronzata; oppure se la fine del mondo arriva davvero, allora la canzone si rivela profetica e trattandosi dell’ultima grande occasione mondana è doveroso arrivare messi giù bene”. Come al solito l’argomento viene trattato in modo particolare, quasi demenziale: è una raccolta delle opinioni e delle paure tipiche dell’italiano medio e dei facili allarmismi, il tutto ambientato in un salone di un parrucchiere, simbolo del pettegolezzo e del luogo comune.

Taglia, sforbiciante parrucchiere,
Li vorrei più corti, un po’ di più.
Nel frattempo, sfoglio uno dei consueti rotocalchi
Che si sfoglian qui da te.
Scopro che gli antichissimi Maya,
Preannunciavano il disastro totale,
Sono già in paranoia!
Sta arrivando la fine del mondo e ho paura tantissimo!
Certa gente lo scrive su “Chi”, l’ho visto oggi a “Verissimo”.
Mi precipito fuori città alla ricerca di un outlet,
Perché nell’eventualità
Che arrivi un’onda gigante nell’oceano Indiano,
Voglio un completo marrone e blu,
Per far pendant coi detriti tsunamati:
Comunque sull’eleganza non si discute!
Ed è chiaro che la catastrofe finale impone
D’indossare un vestitino che sia la fine del mondo!
Antichissimi Maya, informatissimi!
Quindi, ventun dicembre duemila e dodici,
Non si sa che pesci prendere.
Si potrebbe organizzare una gran festa con un po’ di bella gente al billionaire.
Poi, a Portofino, a mangiare un boccone,
Un antipasto, un primo e un caffè soltanto mezzo milione.
È arrivata la fine del mondo ed ho speso tantissimo!
Questo vino frizzante francese era davvero buonissimo!
E la fine del mondo, alla fine non è mica malissimo!
Benvenuta la fine del mondo che mi piace tantissimo!
Comunque, anche ‘sti Maya che profetizzano,
Molto meglio che prevedessero la loro estinzione,
Senza preoccupar la gente dei secoli futuri!
Apocalisse, dimmi dimmi chi sei,
Sei forse il congiuntivo del verbo apocalire?
Fine del mondo, dimmi che tu verrai,
Non vorrei trovarmi con i conti da pagare!
Se tutto fosse uno scherzo dei Maya
Che è stato concepito a scoppio ritardato?
Cosa ne sappiamo dello humour raffinato degli antichissimi Maya?

Dopo Studentessi del 2008 e Gattini del 2010 (una raccolta di successi riarrangiati in chiave orchestrale), il gruppo torna con un nuovo singolo, che anticipa il futuro album di inediti.

Gli Elio e le Storie Tese sono attesissimi anche a Sanremo: ritornano sul palco dell’Ariston con i brani Dannati Forever eLa canzone monotona, diciassette anni dopo il successo raggiunto con La terra dei cachi (canzone classificatasi al secondo posto durante la competizione, ma solo a causa di presunti brogli, poi smascherati).

Per quanto riguarda le prossime esibizioni, ricordiamo che il gruppo sarà ospite durante la notte di San Silvestro a Rimini in Piazzale Fellini, dove, in diretta Rai, si festeggerà l’arrivo del nuovo anno.