Ancona, uccide la madre della fidanzata e scappano insieme

Ancona, uccide la madre e ferisce il padre della fidanzataUn altro efferato omicidio consumato in Italia. Ieri, in una casa di Ancona, una donna, Roberta Pierini, 49 anni, impiegata, è stata uccisa mentre il marito, 50 anni, sottufficiale dell’Aeronautica militare di stanza a Loreto,  resta gravemente ferito. L’omicida si presuppone sia il fidanzato della figlia: i genitori si opponevano a quella relazione tra la 16enne e il 18enne, così il ragazzo, Antonio Tagliata, ha fatto irruzione in casa e aperto il fuoco contro i genitori della ragazzina, Martina Giacconi. Complice probabilmente anche quest’ultima vista che entrambi sono stati fermati alla stazione di Falconara.

Sono bastati pochi attimi e la donna colpita alla testa è morta in un istante. L’episodio è avvenuto ieri all’ora di pranzo: i soccorsi e carabinieri hanno trovato Roberta Pierini in una pozza di sangue mentre il marito le agonizzava accanto. L’uomo è stato ferito gravemente al capo e al torace e ora combatte tra la vita e la morte all’ospedale Torrette. I vicini raccontano delle grida d’aiuto e dei cani di famiglia che abbaiavano.

I due ragazzi attualmente in caserma sono stati messi sotto torchio da un lungo interrogatorio e ora gli inquirenti dovranno capire se c’è qualcuno dietro che li abbia aiutati visto che si sono disfatti dell’arma.
Tuttavia il 18enne Andrea Tagliata è ora accusato di omicidio, tentato omicidio e porto abusivo d’arma e soltanto lui si trova in stato di fermo. Alcuni testimoni lo descrivono col suo volto da “duro”, barba, orecchino, che aspettava fuori al portone e appoggiato allo scooter la sua fidanzatina, quella ragazzina, “una bambina” diceva la madre che si è sempre opposta a questa relazione.