Paralimpiadi 2012: Zanardi d’oro nella gara di handbike

paralimpiadi 2012Paralimpiadi 2012: Zanardi d'oro nella gara di handbike

Data:

 

PARALIMPIADI 2012 – L’ex pilota di Formula Uno è salito oggi sul gradino più alto del podio nella prova a cronometro della handbike conquistando la quinta medaglia d’oro per l’Italia.
Zanardi
ha vinto nella gara di 16 km con il tempo di 24’50”22, mentre la medaglia d’argento è andata al tedesco Norbert Modandl (25’17”40) e il bronzo allo statunitense Oscar Sanchez (25’35”26).

ZANARDI E LA HANDBIKE – Alex ha preso parte alla sua prima gara di handbike, in cui corre nella categoria H4, partecipando alla maratona di New York nel 2007, in cui ha a sorpresa si è piazzato al 4º posto.
Il 19 giugno 2010, ai campionati italiani di ciclismo su strada di Treviso, ha conquistato la maglia tricolore.
Ai campionati mondiali del 2011 a Roskilde, in Danimarca, ha vinto la medaglia d’argento nella prova a cronometro, ed ha ottenuto un 5º posto nella prova in linea.
Il 6 novembre 2011 ha vinto la maratona di New York, stabilendo nell’occasione anche il nuovo record della categoria handbike.
Il 18 marzo 2012 ha vinto la maratona di Roma, stabilendo anche il record del percorso.

ALEX ZANARDI PARALIMPIADI – Dopo la vittoria, Alex ha dedicato la sua medaglia alla moglie Daniela e a Vittorio Podestà, amico e collega del Barilla Blu Team, senza il quale, dice, non sarebbe mai arrivato a vincere.
Poco dopo la dedica di Zanardi, Vittorio Podestà ha vinto la medaglia di bronzo nella gara a cronometro della handbike categoria H2.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Paralimpiadi 2012: fratelli Pizzi d’oro, Zanardi terza medaglia

LONDRA - Ancora medaglie ieri per l'Italia alle Paralimpiadi...

Paralimpiadi Londra 2012: Assunta Legnante peso d’oro

LONDRA - Assunta Legnante vince l'oro alle Paralimpiadi di...

Paralimpiadi 2012: il bronzo di Annalisa Minetti, 1500 metri di gioia

PARALIMPIADI 2012 - Non c'è che dire, Annalisa Minetti...