Luca Abete operato al ginocchio dopo l’aggressione a Napoli

Luca Abete finalmente è stato operato al ginocchio dopo l’aggressione subita a Napoli a ottobre dove, mentre girava un servizio per Striscia La Notizia sulle condizione precarie di alcuni scuolabus di una scuola del centro, è stato aggredito da un gruppo di persone che non avevano gradito la presenza delle telecamere.
L’inviato del tg satirico di Mediaset ha fatto sapere a tutti i suoi fan, tramite la sua pagina Facebook, di stare bene dopo l’operazione.

Luca Abete operato al ginocchio dopo l'aggressione a Napoli

Abete, su segnalazione di alcune mamme napoletane, ad ottobre si era recato all’uscita di una scuola del centro di Napoli per girare un servizio sulla poca sicurezza degli scuolabus che accompagnano i bambini a casa. La telecamera indugia sui sediolini, quasi tutti formati da tavole di legno ricoperte con lenzuoli, non esistono cinture di sicurezza e neanche gli schienali.
Alcuni conducenti dei mezzi, non gradendo la presenza di Abete e delle telecamere, accerchiano il reporter e lo strattonano e insultano.

Intervento al GINOCCHIO ok, qualche settimana e riprenderò a galoppare!
Conseguenze delľaggressione subita durante il servizio degli SCUOLABUS non a norma. Ho tamponato a lungo con siringhe e medicinali…approfitterò delle feste per guarire.
GRAZIE per i messaggi.
Siete la mia FORZA!
‪#‎noncifermanessuno‬”

Questo è il messaggio postato ieri sulla sua pagina Facebook da Luca Abete che ha voluto così tranquillizza il suo pubblico, informandolo che basterà qualche settimana per guarire e approfitterà delle festività natalizie per il riposo.
La foto in questione, che lo ritrae in ospedale con il ginocchio fasciato, ma sorridente ha raccolto fino ad ora più di 20 mila mi piace e quasi 600 condivisioni, per non parlare dei commenti: le persone gli sono vicino e gli chiedono di non mollare nel suo impegno contro il degrado.

Qualche ora fa il reporter napoletano ha postato una nuova foto dall’ospedale, dove si vede una borsa di ghiaccio adagiata sul ginocchio, con la seguente didascalia:

Il ghiaccio fa la sua parte e le stampelle mi aspettano con ansia.
‪#‎Buongiorno‬ a tutti e GRAZIE di cuore: siete tantissimi e migliaia di messaggi ricevuti confermano che… ‪#‎noncifermanessuno‬!!!